Le strade della nostra penisola, a 2019 appena iniziato, si macchiano di sangue a causa di violenze e vessazioni subite da una donna di 37 anni proveniente dallo Sri Lanka, da parte del compagno con il quale conviveva da dieci anni nel Napoletano.

Il compagno della donna ha vessato e umiliato con violenze assurde, schiaffeggiandola e mettendole al collo il guinzaglio del proprio cane, come se la ragazza fosse di sua proprietà.

violenza sulle donne

La storia

La donna ha affermato che il suo compagno l’ha aiutata ad integrarsi in Italia e che la amava alla follia. Dopo un periodo di tempo è cambiato il carattere del fidanzato, diventando ossessivo, controllandola in ogni suo movimento, persino quando usciva per una semplice passeggiata.

La donna ad un certo punto è arrivata al limite della pazienza decidendo di fare le valigie e abbandonando la casa e portando con sé il proprio cane, immancabile compagno di vita della donna.

L’ uomo l’ ha seguita per poi ritrovarla e vessarla con insulti e schiaffi in piazza pubblica; il proprietario di una pizzeria ha chiamato i soccorsi, i quali sono sopraggiunti placando la folla che tratteneva l’ uomo, il quale si giustificava dicendo che la stava schiaffeggiando per via di un calo di zuccheri.

Processato per direttissima, il ragazzo è stato condannato, ma la pena è tutt’ora sospesa.

La donna, ricoverata all’ospedale Cardarelli, riporta gravi ferite, ma il danno più grave è lo trauma psicologico conseguente alla terribile violenza.

violenza sulle donne

Il delirio di gelosia

Secondo quanto riportato dal DSM, il delirio è una forma di psicosi, nella quale il soggetto è fermamente convinto che la propria controparte lo/la tradisca. Per questo motivo il delirante tende a controllare fino a raggiungere una vera e propria forma di stalking.

Caratteristica pregnante del delirio è la mancata veridicità dell’ accaduto da parte del delirante, che inventa dei racconti quasi del tutto surreali per quanto riguarda il tradimento “certificato” che  si è consumato sotto gli occhi del paziente.

E’ presente comorbilità con la dipendenza da alcolismo, tossicodipendenza o disfunzione sessuale:

  • dipendenze: l’ assunzione di sostanze e l’ abuso, soprattutto di alcol, possono staccare i freni inibitori del soggetto, il quale si convince che la propria compagna o compagno lo/la stia tradendo.
  • Disfunzione sessuale: in presenza di una patologia sessuale che causa una disfunzione come la frigidità oppure il priapismo, questa potrebbe causare nel soggetto la paura di restare da soli per via di tale “problema”, tenendosi così stretto il proprio partner, tanto da rendere morbosa la relazione e soffocante la vita della vittima.

Una soluzione?

Questo è uno dei casi nel quale il paziente è talmente convinto della propria affermazione, in questo caso che sia stato tradito dal partner, che risulta fondamentale il ricovero urgente.

Il paziente viene il più delle volte trattato in una struttura psichiatrica specializzata attraverso farmaci che vanno a moderare le crisi psicotiche e deliranti.

La psicoterapia è utile solo come support dei farmaci e non è risolutiva da sola, poiché il pensiero è molto radicato.

Mattia Mancini

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.