E’ l’ora di aprire gli occhi e dare una chance ai nuovi mezzi di comunicazione.

Da quando i social network sono entrati nelle nostre vite, non si è fatto altro che parlare dei loro possibili rischi ed effetti negativi sulle relazioni interpersonali. In realtà è solo cambiato il nostro modo di socializzare poiché se sfruttati bene, i social, sono addirittura in grado di aumentare il volume di materia grigia in alcune delle nostre aree cerebrali. Incredibile no? Turel è stato uno degli studiosi ad approfondire questo argomento.

Ecco perché i social media possono migliorare le nostre social skills 

Attraverso gli studi di neuroimmagine condotti da Turel e i suoi colleghi della University of Southern California e della California State University di Fullerton si è visto che un moderato utilizzo dei social network è in grado di stimolare cambiamenti nella struttura cerebrale e di produrre  effetti positivi nella vita dell’individuo. Oggi, grazie al web, siamo esposti a una vasta gamma di relazioni sociali che stimolano le nostre menti a sviluppare social skills come:

  • Gestire un grande numero di relazioni
  • Riconoscere membri online di gruppi sociali
  • Produrre associazioni semantiche
  • Osservare e Interpretare le espressioni facciali

Tutto ciò diventa fondamentale in una società come la nostra i cui rapporti sociali stanno alla base, in ambito professionale, a scuola, nella vita di tutti i giorni. Sembra che le zone cerebrali interessate quando interagiamo sulle piattaforme come Facebook, Instagram, Twitter… etc  siano il giro temporale superiore e medio dell’emisfero destro e sinistro più il giro posteriore fusiforme sinistro. Gli studi devono ancora essere approfonditi, ma l’idea che è venuta alla luce è questa: e se i social potessero avere delle importanti implicazioni cliniche nelle psicopatologie?

I social possono avere effetti benefici sulla salute

Non si può dire con sicurezza, ma una cosa è certa, gli studiosi si sono già messi in azione per indagare i possibili aspetti positivi dell’uso (moderato!) dei social media sulla nostra mente. L’obiettivo è sviluppare interventi mirati ai deficit presenti in specifiche regioni del cervello. Sappiamo già per esempio che un ridotto volume delle aree cerebrali, quelle generalmente coinvolte nelle interazioni, è associato alla schizofrenia, una patologia caratterizzata da alcune disfunzioni nel comportamento sociale. Sarebbe davvero innovativo se nel futuro potessimo promuovere l’uso limitato dei social media a favore di un recupero clinico.

Come trasformare le piattaforme sociali in opportunità

Fino ad ora ho voluto accennare solo agli aspetti innovativi e positivi dei social sulle nostre vite e il motivo è semplice: sul web c’è una lista infinita di articoli che criticano queste piattaforme. Il punto è che dobbiamo andare oltre le critiche per smascherare i punti di forza delle nuove tecnologie, perchè che lo si voglia o no, rappresentano il futuro. Tuttavia è importante distinguere un’uso eccessivo dei social da un uso moderato. Infatti solo gestendo la qualità e la durata del nostro tempo passato sul web, possiamo riscontrare dei benefici, altrimenti gli effetti diventano negativi. I social possono anche creare dipendenza, portarci all’isolamento e decrementare la nostra produttività. Il web influisce negativamente sui vostri impegni? Dimenticate di fare i compiti, rimandate dei lavori importanti? Ecco, in questi casi saprete che non state usando internet in maniera efficace. Se invece ne fate un uso moderato vi lascio una lista degli 8 motivi per cui i social media hanno o avranno effetti positivi su di voi.

 8 motivi per cui i social hanno un impatto benefico sulle nostre vite

  1. Aumentano il nostro numero di rapporti interpersonali (o addirittura, di amicizie!)
  2. Permettono una comunicazione globale perchè annullano le distanze
  3. Sono accessibili a tutti e da tutte (o quasi) le parti del mondo
  4. Ci danno la possibilità di condividere le nostre passioni e idee per trovare persone simili a noi
  5. Possiamo esprimere i nostri stati d’animo e confrontarci
  6. Possiamo crearci un’identità sociale
  7. Ci danno il senso di appartenenza a una comunità
  8. Ci forniscono news e informazioni (anche se è sempre bene verificarne la fonte)

Il problema di oggi non sono i social, quanto il nostro atteggiamento nei confronti della tecnologia e di internet. Dobbiamo sfruttare tutte le opportunità per essere felici e guardare da un punto di vista diverso ciò che ci viene proposto.

 

Virginia Famà

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.